Avversità atmosferiche Regione Marche 2-4 maggio: interventi urgenti

In ottemperanza alle disposizioni previste dell'Ordinanza n. 179 del Capo Dipartimento della Protezione Civile (pubblicata nella G.U. n. 170 del 24/07/2014) - recante " Primi interventi urgenti di protezione civile in conseguenza delle eccezionali avversità atmosferiche verificatesi dal 2 al 4 maggio nel territorio della Regione Marche" – con la presente informiamo che per i soggetti titolari di mutui ipotecari o mutui chirografari relativi agli edifici distrutti, inagibili o inabitabili, anche parzialmente, ovvero relativi alla gestione di attività di natura commerciale ed economica svolta nei medesimi edifici, che abbiano residenza o sede legale e/o operativa in uno dei comuni individuati dal Commissario delegato alla gestione dell’emergenza, sussiste il diritto di richiedere la sospensione dell'intera rata o della sola quota capitale fino alla ricostruzione, all’agibilità o all’abitabilità dell’immobile e comunque non oltre il 31 dicembre 2014.

La sospensione riguarda esclusivamente mutui ipotecari e mutui chirografari. Non è, pertanto, possibile richiedere l’applicazione di tale intervento per  tipologie di  operazioni diverse (ad es: finanziamenti e/o prestiti che rientrano nell'ambito di applicazione della normativa sul credito al consumo).
In caso di cointestazione del rapporto di mutuo è sufficiente che uno dei cointestatari sia residente in uno dei comuni interessati dall’alluvione.
La sospensione è concessa a titolo gratuito; si evidenzia che essa comporta un allungamento della durata complessiva del mutuo e quindi un maggior importo degli interessi totali a carico del mutuatario.
I Clienti, previa, presentazione di idonea autocertificazione del danno subito resa ai sensi del D.P.R. n. 445 del 28/12/2000 - assumendosi, pertanto ogni relativa responsabilità sulle sanzioni penali previste in caso di rilascio di dichiarazioni false o mendaci o, comunque, non rispondenti a verità, hanno diritto di richiedere alle banche la sospensione delle rate, optando tra:
a) sospensione della sola quota capitale: in questa ipotesi le rate rientranti nel periodo di sospensione - composte dalla sola quota interessi calcolata sul debito residuo in linea capitale al tasso previsto contrattualmente – vengono rimborsate alle scadenze originarie stabilite nel contratto di mutuo. L’ammortamento del mutuo riprenderà al termine del periodo di sospensione, con conseguente allungamento del piano di rimborso per una durata pari al periodo di sospensione.
b) sospensione totale della rata: gli interessi maturati nel periodo di sospensione vengono proporzionalmente dilazionati, senza applicazione di ulteriori interessi, su tutte le rate a scadere, successivamente al periodo di sospensione, fino alla scadenza del mutuo; la sospensione comporterà un allungamento del piano di rimborso per una durata pari al periodo di sospensione.

La sospensione non costituisce in alcun modo novazione di contratto di finanziamento in essere, relativamente al quale restano fermi tutti gli altri patti, condizioni o garanzie, con particolare riferimento alle garanzie reali e/o personali nel caso di mutui assistiti dalle stesse.

La sospensione deve essere richiesta presso le filiali della Banca presso la quale è in essere il mutuo:
- utilizzando i modelli disponibili presso la Filiale;
- entro il termine del 19 settembre 2014;  
- allegando autocertificazione del danno subito resa ai sensi del D.P.R. n. 445 del 28/12/2000.
Per usufruire delle agevolazioni predette, la relativa richiesta e la autocertificazione attestante i danni subiti dall’immobile cauzionale dovranno riportare data certa anteriore al predetto termine del 19 settembre 2014.

Il nostro personale è a disposizione per qualsiasi chiarimento o informazione ulteriore relativi a quanto previsto dalla richiamata normativa ed all'iter da seguire in caso di richiesta di sospensione.



© 2019 Banca dei Sibillini Credito Cooperativo di Casavecchia
C.F./P.IVA e n.Iscrizione al Reg.Imprese di Macerata 00118970433 - Cap.Soc. euro 9.200,28 i.v. al 31/12/2017 - PEC: banca.sibillini@legalmail.it - Iscritta all'Albo delle banche e aderente al Gruppo Bancario Cooperativo Iccrea iscritto all'Albo dei Gruppi Bancari con capogruppo Iccrea Banca S.p.A., che ne esercita la direzione e il coordinamento. - web by dagomedia